Primo incontro con il fotografo: cosa bisogna discutere?

April 2, 2020

1. Contratto
Un vero professionista lavora sempre per contratto. Non raccomandiamo di collaborare con coloro che, per un motivo o per l'altro, rifiutano di confermare ufficialmente gli accordi. La fiducia e l'amicizia con il fotografo sono, ovviamente, necessarie, ma quando si tratta di lavoro, è meglio non correre rischi e proteggersi.
Non firmare il contratto senza leggerlo! Sì, e anche i caratteri più piccoli. Deve necessariamente rispecchiare il deposito e l'importo del pagamento anticipato, i tempi di elaborazione del materiale.
Se non capisci qualcosa nel contratto, non esitare a chiedere chiarimenti. Il dialogo aperto è il modo migliore per evitare conflitti e controversie in futuro.

 

2. Serie completa di servizi fotografici
Il portfolio che hai visto sul sito web del fotografo non dice molto sul suo lavoro come sembra a prima vista. In esso vedrai solo i migliori scatti di tutti i servizi - ma dopo tutto,  non avrai bisogno di uno scatto interessante, ma di un`intera storia. E tutte le foto dovrebbero essere al livello.
Pertanto, chiedi al professionista di mostrarti la serie completa di almeno un paio degli ultimi servizi fotografici. Non dal 2014, quando stava fotografando uno splendido matrimonio di una modella e suo marito milionario. Ma un servizio recente, con lo stesso budget e lo stesso stile del tuo. Ciò contribuirà a capire più chiaramente cosa ottieni alla fine.

 

3. I tuoi desideri
Sentiti libero di dire ciò che è importante per te nel servizio. Ad esempio, il tuo atteggiamento nei confronti di un gran numero di foto in bianco e nero o la voglia di organizzare un piccolo servizio al tramonto. Avvisa il fotografo delle sorprese pianificate in modo da non perdere tutte le cose più importanti. Discuti con lui il timing approssimativo della giornata e la scelta del luogo per il servizio: un professionista con una ricca esperienza ti dirà dove e in quale momento è meglio organizzare una sessione.

 

4. Disponibilità di foto
Per salvarti da inutili preoccupazioni, domanda è quando e in quale forma riceverai le foto e assicurati che tutto ciò sia scritto nel contratto. Quante foto ci saranno, in che modo verranno elaborate, come le riceverai - su un'unità flash o tramite il cloud storage, se puoi ordinare un libro fotografico, riceverai un'anteprima nei primi giorni dopo il matrimonio - queste sono domande naturali che riguardano qualsiasi servizio.
E se il fotografo ha risposto e ha indicato le date esatte che ti soddisfano, mantieniti in controllo e non chiamarlo dopo il servizio con domande: “E quando saranno pronte le foto? Potresti essere più veloce?"

 

5. Forza maggiore
Sfortunatamente, nessuno è al sicuro. Ed anche i fotografi sono persone a cui capitano influenza, problemi familiari e altri problemi. E a volte si scopre che il tuo fotografo ideale semplicemente non può essere presente il giorno del servizio. Questa, ovviamente, non è la notizia più piacevole, ma non dovrebbe rovinare la tua vacanza.
Pertanto, al primo incontro, discuti con il professionista la domanda su cosa farai in una situazione del genere. "Questo non può succedere", non è la risposta. Alla fine, chiunque può ammalarsi. È molto meglio se lo specialista ha un piano "B" - un sostituto equivalente, il secondo fotografo che scatta allo stesso livello e in uno stile simile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

Recent Posts
Please reload

Search By Tags